Descrizione

L'attività di ricerca e raccolta dei tartufi può essere esercitata solo da maggiori di anni 14, che abbiano superato un esame di idoneità dinanzi ad apposita commissione provinciale, e che abbiano richiesto ed ottenuto dal Comune di residenza il tesserino che autorizza l'attività su tutto il territorio nazionale, con le modalità e la periodicità previste dalle Regioni. L'autorizzazione concessa dal Comune ha validità di cinque anni e può essere rinnovata.
In caso di cambio di residenza, il rinnovo viene effettuato dal nuovo Comune di residenza che provvede a dare comunicazione al Comune che ha rilasciato il tesserino.
In caso di furto o smarimento non viene rilasciato un duplicato, bensì un nuovo tesserino.
La raccolta dei tartufi deve essere effettuata in modo da non recare danno alla tartufaia.
La ricerca del tartufo, da chiunque esercitata, deve essere effettuata con l'ausilio del cane a ciò addestrato, e lo scavo, con l'apposito attrezzo (vanghetto o vanghella), deve essere limitato al punto ove il cane lo abbia iniziato.

Modalità di richiesta

Domanda da presentare al  Comune  tramite posta ,  PEC o al protocollo.

 

Documentazione da presentare

Per il rilascio del tesserino per la ricerca e raccolta tartufi sono necessari:

- modulo per rilascio tesserino tartufi (modulistica allegata);

- attestazione idoneità alla raccolta - (esame da sostenere in apposita commissione nella provincia di residenza);

- 2 fotografie formato tessera;

- 2 marche da bollo da € 16,00;

- copia documento d'identità;

- attestazione del versamento del tributo regionale di € 92,96 sul c/c n. 18805507, intestato a Regione Toscana - Tesoreria regionale - Tributo per l'esercizio ricerca e raccolta tartufi, con l'indicazione della causale del versamento "autorizzazione raccolta tartufi l.r. 50/95 ".                                                                    

Per il rinnovo del tesserino per la ricerca e raccolta dei tartufi sono necessari (dopo 5 anni dal rilascio):

- modulo per rinnovo tesserino tartufi (modulistica allegata);

- 2 marche da bollo da € 16,00;

- copia documento d'identità;

- attestazione del versamento del tributo regionale di € 92,96 sul c/c n. 18805507, intestato a Regione Toscana - Tesoreria regionale - Tributo per l'esercizio ricerca e raccolta tartufi, con l'indicazione della causale del versamento "autorizzazione raccolta tartufi l.r. 50/95 "
libretto precedentemente rilasciato e scaduto
 

Costi

Per il rilascio del tesserino:

- versamento oneri a favore di Regione Toscana di € 92,96 su c/c postale 18805507 intestato a REGIONE TOSCANA causale: AUTORIZZAZIONE RACCOLTA TARTUFI L.R. 50/95;


Per rinnovo annuale:

- versamento di € 92,96 su c/c 18805507 intestato a REGIONE TOSCANA causale: AUTORIZZAZIONE RACCOLTA TARTUFI L.R. 50/95
Il versamento non è dovuto se non viene esercitata la raccolta.
Il versamento riguarda l'anno solare (cioè è valido fino al 31/12 dell'anno di riferimento).

Tempi

Il tesserino di riconoscimento viene rilasciato dal Settore 5 Servizi di gestione dle Territorio ed alle Imprese, entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta, previa verifica della completezza della documentazione richiesta.
Si consiglia di prendere contatti con l'ufficio per verificare la disposnibilità di tesserini prima di presentarsi di persona.

Avvertenze

E' in ogni caso vietato:
a) la raccolta dei tartufi mediante lavorazione andante del terreno;
b) la raccolta dei tartufi immaturi e comunque fuori dai periodi previsti dal calendario;
c) la ricerca e la raccolta del tartufo al di fuori delle ore indicate.
La raccolta dei tartufi è libera nei boschi e nei terreni non coltivati (agli effetti delle norme di cui si tratta, i pascoli sono da ritenersi terreni non coltivati) fatta eccezione per le zone a raccolta riservata
Al fine di recare minore disturbo alla fauna selvatica nel periodo riproduttivo, dal 1° maggio al 30 giugno di ogni anno, è vietata la raccolta dei tartufi nelle oasi di protezione, nelle zone di ripopolazione e cattura e nei centri pubblici di produzione della fauna selvatica.

Normativa di riferimento

- Legge Regionale Toscana n. 50 del 11.04.1995

Riferimenti e contatti

Ufficio
Ufficio Sviluppo Economixo
Referente
Elisa Pettini
Indirizzo
Viale Vanghetti n. 2 presso il Palazzo della Torre - 1° piano
Fax
055 8544727
E-mail
sviluppo.economico@comune.greve-in-chianti.fi.it
Orario di apertura
lunedì (15,00 - 18,00) giovedì (8,30 - 13,00 / 15,00 - 18,00)

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *